Katy Perry e i paparazzi australiani: sono degli stalker secondo la cantante

Katy Perry è molto amata in Australia e le tappe del suo Prismatic Tour ne sono stata la prova: pur non essendo un paese fittamente abitato, ha avuto molto successo e le sue numerose tappe in giro per le città più importanti, sono state tutte sold out con grande soddisfazione di Katy.
Tuttavia, la sua permanenza in Australia non è stata tutta rose e fiori, ma è stata effettivamente tormentata e stalkerizzata dai paparazzi locali che non hanno avuto molti scrupoli con lei.
Ecco le sue dichiarazioni su Twitter:
“I paparazzi australiani sono degli stalker, mi hanno derisa, si sono fermati in molti per aiutarmi, ma loro continuavano a ridere e a stalkerizzarmi. Alla fine volevano fare un patto con me, avrei dovuto fare uno scatto scandalo in costume e loro mi avrebbero lasciato in pace”.

Credo che il rispetto della persona venga prima di tutto: certamente i paparazzi stanno facendo il loro lavoro, ma è anche vero che dovrebbero solo limitarsi a scattare fotografie e non a perseguitare i personaggi famosi, continuando a seguirli e minacciandoli.
Su queste cose, cӏ in effetti poco da scherzare e credo che Katy abbia fatto davvero bene a sottolineare il suo disappunto.
Io sono team #Katy.
Voi che ne pensate?

Comments

comments